Malattie congenite del Pinscher

Sponsored links

Il Pinscher solitamente ha una costituzione sana e robusta e non presenta particolari malattie o disfunzioni congenite. Ma è importante comunque sia prendersi cura dell‘animale in maniera adeguata al fine di evitare tutte quelle malattie che potrebbero colpirlo.

Prima di tutto bisogna sottoporlo a tutte le vaccinazioni possibili con i relativi richiami periodici. Poi è fondamentale eseguire i trattamenti necessari per svermarlo, trattamenti contro pulci e zecche, e usare prodotti consigliati dal proprio veterinario di fiducia.

Prima di sottoporre il proprio amico a quattro zampe alle consuete vaccinazioni, è opportuno eseguire una visita dal veterinario, il quale provvederà ad attuare un piano idoneo per il proprio cane. Solitamente vengono fatte delle verminazioni periodiche al fine di contrastare la comparsa di vermi.




Per quanto invece riguardano le malattie congenite del Pinscher troviamo:

Il cimurro: insieme alla rabbia, l’infezione colpisce di preferenza i cuccioli, ma nessun cane è al riparo da questa malattia. L’infezione si instaura nelle tonsille e poi gradualmente in tutto il corpo, fino ad arrivare a colpire il sistema immunitario portandolo alla morte. I sintomi che si manifestano sono: diarrea, vomito, crisi epilettiche, e febbre molto alta. Nel 99% dei casi i cani colpiti da questa terribile e temuta malattia, muoiono mentre chi riesce a sopravvivere, purtroppo il sistema immunitario tende ad essere fortemente compromesso. LA vaccinazione rimane l’unico rimedio efficace per scongiurare tale malattia. Va praticata a partire dal secondo mese di vita.

Epatite infettiva: è una malattia contagiosa. I sintomi che si possono presentare sono molteplici come: febbre leggera, dolori addominali, tonsillite e via dicendo.. Così come per il cimurro, l’unica soluzione è la vaccinazione.

La parvovirosi: colpisce soprattutto i cuccioli. I sintomi che si manifestano sono i seguenti: diarrea, vomito, dolori intestinali, depressione. Il cucciolo se viene colpito da questa malattia non vuole mangiare, ma solo bere. Il liquido assunto viene espulso quasi immediatamente, causando in questo modo la disidratazione totale. La leptospirosi epatica: è una forma di virus che colpisce in principal modo il fegato, determinando un danno epatico irreversibile e quindi letale. I sintomi sono simili a quelli citati precedentemente. La cura è possibile solo se viene preventivata in tempo.