Alimentazione del pinscher toy, tutto ciò che c’è da sapere

0
1511

Viene, erroneamente, visto come un incrocio tra doberman e chihuahua, almeno per quanto riguarda le caratteristiche e l’aspetto delle due razze sebbene, in realtà, abbia davvero poco se non quasi niente in comune con loro. Parliamo del pinscher, cane di razza piuttosto antica. Fin dal XIX Secolo, infatti, gli allevatori furono attenti a mantenere inalterate le specifiche di questa tipologia di cane, compresi lunghezza e colore del pelo.

Ad oggi, esistono due varietà di razza pinscher, quella tedesca, anche definita media e lo zwergpinscher, ossia l’incrocio tra pinscher tedesco, levriero italiano e bassotto. In ogni caso, stiamo parlando di cani molto attivi, particolarmente adatti a famiglie dinamiche e persone che adorano avere uno stile di vita movimentato e mai casalingo. I pinscher sono cani sportivi, potremmo dire e, quindi, il loro benessere passa anche attraverso una dieta particolarmente equilibrata e non esente da accorgimenti.

Il loro stile di vita, del resto, richiede un dispendio calorico particolarmente alto e, quindi, molto bisogno di energia da introdurre con la giusta alimentazione. In questa guida, comunque, andremo a focalizzarci sul pinscher toy, cane di taglia piccola, dal peso massimo di 6 kg, scoprendo le sue abitudini alimentari anche in funzione di età e livello di attività fisica.

Di cosa ha bisogno un pinscher toy per un corretto regime alimentare?

Rispetto ad un pinscher di taglia normale, il pinscher toy, anche detto pinscher nano necessita di alcuni accorgimenti dal punto di vista alimentare ulteriori. Questo, poiché data la loro taglia ridotta, i cani mini possono riscontrare problemi, ad esempio, nell’accumulo di tartaro nel cavo orale, per la conformazione della bocca e la dimensione dei denti e per il sovrappeso. È molto facile, infatti, in cani del genere, sforare con le dosi, soprattutto se non si utilizzano dei misurini appositi, ledendo al benessere fisico dell’animale.

Bisognerà, dunque, fare molta attenzione a dosare bene il cibo per nutrire il pinscher toy in maniera bilanciata, avendo particolare attenzione nei confronti della somministrazione di proteine e tenendo in considerazione il giusto apporto di Omega 3. Per fare un esempio, un cane pinscher obeso, con trigliceridi alti, dovrebbe mangiare alimenti con una buona percentuale di acidi grassi essenziali come l’Omega 3, per regolarizzare i livelli di grasso presenti nel sangue.

Per quanto riguarda, invece, il timing dei pasti giornalieri, ossia la suddivisione quotidiana dei pasti e lo stabilimento della vera e propria routine alimentare, tutto dipenderà dalla fase di vita nella quale l’animale si trova. In linea generale, i cuccioli di età inferiore ai tre mesi dovrebbero mangiare quattro volte al giorno, scendendo a tre dai quattro agli otto mesi e a due per i cani di nove mesi o più. È fondamentale, comunque, non scendere sotto i due pasti al giorno, poiché è sempre bene dividere i pasti per favorire la digestione. Occhio, poi, a lasciare sempre acqua fresca al cane, per dargli la possibilità di idratarsi correttamente.

Cosa dare da mangiare al pinscher toy? Tutto ciò che c’è da sapere

Abbiamo scoperto un po’ di buone pratiche riguardanti il regime alimentare del pinscher toy. A questo punto, riteniamo opportuno chiarire che, comparato ad altri cani col medesimo stile di vita, il pinscher non abbia esigenze particolarmente peculiari. Ciò che si rivela fondamentale, però, è che l’animale abbia a disposizione cibo fresco e di qualità.

Ciò significa che anche le crocchette dovranno mantenere standard qualitativi alti. A tal proposito, vi consigliamo di rivolgersi alla piattaforma online di Petenergystore.com per i migliori prodotti alimentari per il vostro pinscher toy. Per il pinscher, comunque, le crocchette rappresentano la scelta migliore per una dieta equilibrata, rispetto al cibo fatto in casa.