Consigli per educare il Pinscher

0
3470

Il Pinscher è un ottimo animale da compagnia. E’ capace di dimostrare grande dolcezza ed è anche molto ubbidiente se viene educato nella maniera opportuna.

L’educazione del Pinscher, come per tutti i cuccioli, deve iniziare fin da piccolo. Solo in questo modo il cane potrà essere un compagno di giochi e di vita quotidiana in grado di regalare grandi gioie, a tutta la famiglia.

Quando il cane è piccolo indubbiamente commetterà degli errori, potrebbe risultare troppo diffidente o leggermente aggressivo.

Il padrone allora deve intervenire con un giusto metodo di educazione. Innanzitutto egli deve mantenere sempre la calma eppure mostrare un carattere deciso.

Le punizioni e i rimproveri molto duri sono controproducenti, perché farebbero sentire il cucciolo come non accettato dalla famiglia.

Per educare il cucciolo di Pinscher occorre insegnargli i comandi di base, come “Seduto”, e il cane sarà in grado di stupire apprendendo molto velocemente ciò che deve fare.

Quando il Pinscher risponde al richiamo positivamente sarebbe il caso di premiarlo con un dolcetto, gradirà con molta gioia la ricompensa del padrone.

Il carattere del Pinscher è molto vivace, allegro e giocoso. Per questo motivo, in casa sarebbe opportuno mettere al riparo dal cane tutti gli oggetti fragili, così che il cane possa muoversi con più libertà, senza causare danni.

L’educazione di un cane è importante e richiede attenzione e pazienza da parte del padrone.

Però i risultati saranno evidenti e molto graditi e il rapporto con il proprio Pinscher ne trarrà sicuramente giovamento e potrà rivelarsi molto affettuoso e importante.