Come allevare cuccioli di Pinscher

0
527
Allevare cuccioli di Pinscher

I Pinscher sono cani che appartengono ad una razza molto antica. Per riuscire a convivere al meglio con un Pinscher occorre saperlo educare.

Si tratta di cani dal carattere molto affettuoso ma, come tutti i cani, da cuccioli necessitano di apprendere delle direttive di comportamento, al fine di poter convivere bene con il proprio padrone e la sua famiglia.

Il Pinscher è un cane di natura molto vivace, capace di affezionarsi al proprio padrone fin da subito e di dimostrare tale attaccamento.

E’ un cane che vive molto bene all’interno degli spazi domestici e si rivela anche un ottimo cane da guardia.

Il distacco dalla mamma

Il cucciolo di Pinscher può allontanarsi dalla mamma dopo i tre mesi. Al momento dell’acquisto andrebbero verificate tutte le vaccinazioni fatte.

La razza tende ad ingrassare con estrema facilità, per cui occorre prestare attenzione all’alimentazione del cane.

Pesce e carne rossa sono accettate nell’alimentazione del Pinscher ma devono essere ben cotti.

Invece non devono essere presenti nel cibo alimenti quali la carne di pollo, il formaggio, il coniglio e tutto ciò che viene comunemente inteso come avanzi di cibo della famiglia.

Durante i primi mesi di vita, per il Pinscher sarebbero da preferire uova e latte, mentre l’acqua andrebbe sostituita spesso, senza lasciare mai però la ciotola vuota.

Il Pinscher risponde molto ai comandi del padrone e li apprende con facilità, occorre però intervenire con l’educazione fin dai primi mesi di vita.

Inoltre, il padrone non deve mai avere un atteggiamento aggressivo ma deve insegnare ed impartire ordini mantenendo un comportamento controllato, seppure molto deciso. Altrimenti, il cane potrebbe rispondere con reazioni inaspettatamente violente.

Il premio quindi diventa fondamentale, come ricompensa per quando il cane risponde positivamente agli ordini.

I cuccioli del Pinscher sono molto vivaci e agili, pieni di energia, per questo è opportuno che siano continuamente controllati, soprattutto nei primi mesi di vita.

Essi infatti tendono a muoversi molto e potrebbero causare involontari danni all’interno delle mura domestiche.

In casa quindi bisogna insegnare al cucciolo fin da subito quali sono i suoi spazi.

Ad esempio, si sconsiglia di far salire il Pinscher sul letto del padrone, anche se è in tenera età, altrimenti tenderà a continuare a farlo anche quando sarà cresciuto.

Il cucciolo deve essere ascoltato nelle sue esigenze e consolato e coccolato, quando dovesse piangere.

La cuccia deve essere accogliente, in modo tale che possa diventare gradevole per il cane, con coperte calde e morbide e magari anche con qualche pupazzo adatto al cane.

Il cane Pinscher è molto ubbidiente e soprattutto è subito rispettoso degli ordini impartiti dal padrone, per ciò è importante educarlo nella maniera ottimale. Una delle prime attenzioni da porre è insegnarli a fare i propri bisogni fuori casa.

I cuccioli di Pinscher sono in grado di regalare molto affetto, a loro volta gradiscono che gli venga manifestato da chi vive con loro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here