La scelta dell’alimentazione per i pinscher toy

0
247
pinscher toy

Nel momento in cui si parla di cani da compagnia, il pinscher è sicuramente uno di quelli più diffusi: si tratta di un’ottima soluzione per chi non ha uno spazio verde e deve ripiegare necessariamente su un cane di piccola taglia.

È chiaro che, come per qualsiasi altro cane, non si può pensare di non dedicargli le giuste attenzioni: tra gli aspetti da curare maggiormente c’è la sua alimentazione, dal momento che spesso e volentieri si commettono degli errori grossolani nella scelta del cibo più adatto ad un cane del genere, con pericolose conseguenze sul suo stato di salute.

Meglio puntare sul mangime secco

L’alimentazione di un pinscher toy è legata ad alcuni fattori ben precisi. Prima di tutto, la tipologia, l’età, il peso e l’attività che svolge ogni giorno, così come degli aspetti peculiari, come eventuali patologie o altre situazioni particolari in corso. Sono in tanti che pensano di dover cucinare ogni giorno per il proprio cagnolino, anche se il mangime secco, in realtà, è già un alimento completo sotto tutti gli aspetti.

Infatti, al suo interno si trovano i vari nutrienti di cui abbisogna questo cane, in modo tale da favorire un suo sviluppo normale. La decisione di acquistare una o l’altra tipologia di croccantini è legata chiaramente a tutti i vari fattori che abbiamo citato in precedenza. Sul mercato, così come sul sito web Pharafarmaciapet.it, c’è la possibilità di trovare tante marche di mangime secco che garantiscono tutti i nutrienti che servono ad un Pinscher.

Meglio comunque scegliere solo il secco, più facilmente digeribile e anche più efficace a livello di pulizia dentale rispetto al cibo umido.

Attenzione a non comprare prodotti di scarsa qualità

Uno dei migliori consigli da seguire quando si tratta di scegliere il tipo di alimentazione da dedicare al proprio cane Pinscher, è quello di stare attenti alla qualità del cibo. Mangiare un alimento secco di qualità rende questo cane sano e resistente, mentre in caso contrario potrebbero cominciare a subentrare delle problematiche.

Non serve certo spendere delle somme milionarie, ma è meglio puntare su delle marche di qualità. Si suggerisce sempre di prestare la massima attenzione anche ai vari ingredienti e alle percentuali delle componenti che vengono riportate sul retro della confezione di ogni prodotto.

Ogni quanto deve mangiare il Pinscher toy

Una delle regole più importanti per chi ha un cane, di piccola o grossa taglia poco importa, è quella di stabilire con certezza le modalità con cui l’animale deve mangiare.

Il suggerimento è quello di optare per un determinato numero di somministrazioni di cibo, scegliendo due orari completamente opposti nella giornata. Spesso e volentieri c’è la tendenza a dar da mangiare al proprio Pinscher poco prima (o dopo) i pasti principali, soprattutto per una questione di praticità.

In ogni caso, meglio non superare le due volte al giorno: si consiglia di dare da mangiare al Pinscher in mattinata e poi alla sera, magari prima di andare a dormire, in maniera tale che poi non passino troppe ore rispetto al pasto mattutino. Ovviamente, nel corso della giornata si può bloccare la fame elargendo qualche premietto, da sfruttare soprattutto nel corso delle passeggiate, oppure un veloce spuntino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here