Sterilizzazione e castrazione nei pinscher

Sponsored links

Oggigiorno si sente molto spesso parlare di sterilizzazione e castrazione. Infatti la sterilizzazione è l’operazione che viene eseguita maggiormente nei laboratori veterinari. Generalmente la richiesta viene avanzata dal proprietario del cane, per far si che il proprio amico a quattro zampe non incorra a delle possibili malattie, oppure evitare di riprodursi.

Esistono 3 tipi di sterilizzazione:

ovariectomia: si tratta di asportare le ovaie

ovarioisterectomia: l’asportazione di tutto l’apparato produttivo

isterectomia: è una pratica ormai utilizzata raramente, consiste nell’asportazione dell’utero.



Sterilizzare le femmine, è molto importante, questo perchè:

-evita l’insorgenza di alcune malattie come il tumore mammario, le cisti ovariche, infezioni uterine e via dicendo…

– evita nascite indesiderate

Inoltre c’è chi afferma che con la sterilizzazione il cane soprattutto le femmine, cambiano carattere. Ma la realtà è ben diversa. L’unico cambiamento che si potrebbe avere è in femmine dal carattere dominante che tendono via via a calmarsi.

Spesso la castrazione viene consigliata per i Pinscher maschi, ritenuti aggressivi. Infatti la percentuale che il cane maschio cambi carattere dopo l’operazione è pari al 50%. In effetti gli animali che hanno subito tale operazione si dimostrano più malleabili, più addestrabili e meno distratti in quanto non sono agitati periodicamente durante la fase di accoppiamento.



In aggiunta, castrare i cani maschi elimina il rischio di morire di tumore ai testicoli, riduce il rischio di fistole perianali, e riduce il rischio di diabete.

Inoltre chi sottopone il proprio Pinscher alla sterilizzazione non necessariamente tende ad ingrassare, ma se il proprietario del cane tiene in considerazione che il Pinscher sterilizzato ha necessità di poche calorie quotidiane e quindi provvede a razionalizzare i  pasti, il problema non sussiste.

Tuttavia, il proprio amico a quattro zampe può essere castrato o sterilizzato a prescindere dall’età. Diversamente da come qualcuno sostiene, non è vero che il cane sterilizzato che ha già conosciuto l’accoppiamento tende a soffrire per la nuova situazione. In pratica, il Pinscher non vivrà più lo stimolo sessuale.