Consigli per educare il Pinscher

Sponsored links

Il Pinscher è un cane davvero invidiato da tutti, la sua è una razza alquanto particolare, si caratterizza per grande dolcezza e se educato al meglio, riesce a mostrarsi anche come un animale obbediente e sempre attento a non farci mai mancare nulla.

L’amore per il padrone è molto grande ed è proprio per questo che educarlo diventerà un vero piacere e potrà donare grandi gioie, ovviamente, sarà opportuno avviare tale processo già da quando egli è ancora cucciolo, perchè dovrà abituarsi ad un certo stile di vita, a determinati comportamenti, un po come avviene per i nostri bambini, le similitudini sono tante e le soddisfazioni riusciranno a ricompensarci di ogni sacrificio.



Nell’educare il pinscher, mai essere duri, questo è un punto fondamentale, perchè bisognerà mantenere la calma in ogni situazione e mostrare un carattere che sia deciso, ma controllato al tempo stesso, il piccolo sin dall’inizio commetterà qualche errore, ma ciò non significa che bisognerà puntare sui rimproveri o dure punizioni, fa tutto parte del processo di crescita e non bisogna né accellerare i tempi e né far sentire il piccolo Pinscher come se non sia ben voluto nella nostra famiglia. Provate con i comandi di base, del tipo ‘Seduto’, riuscirà a sorprendervi e naturalmente si aspetterà qualcosa dal suo dolce padrone, quindi non negategli una piccola ricompensa, la gradirà sicuramente!

Il Pinscher è un cane molto energico, che ama giocare, infatti sin da piccolino potrebbe sembrare una peste, di conseguenza, in casa fate molta attenzione alla disposizione di determinati oggetti fragili, riponeteli in qualche armadietto e date libero sfogo a tutta la sua gioia di vivere e scoprire.

Ricordatevi, educare il pinscher, come tutti i cani, richiede tanto amore, pazienza, e dedizione!