Cosa fare se il nostro Pinscher ha le zecche?

Sponsored links

Il nostro Pinscher ha bisogno di tantissime attenzioni, oltre che controlli periodici dal veterinario, cerchiamo di non dimenticare questo importante aspetto, perchè dovremo essere bravi e sempre pronti a prevenire qualunque problematica.

Una delle più diffuse è sicuramente quella delle zecche, vale a dire dei particolari parassiti che si possono attaccare alla pelle del nostro cucciolo, magari mentre gioca all’aperto in determinate zone in cui l’erba è molto folta, ad ogni modo tali parassiti sono davvero molto pericolosi, perchè potrebbero trasmettere una malattia come la richeziosi, che potrebbe portare anche alla morte.



Per evitare tutto ciò, giornalmente, accarezzando il nostro Pinscher, dovremo fare ben attenzione, perchè se notiamo un piccolo rigonfiamento o comunque una pallina, potrebbe trattarsi di una zecca, a questo punto, specie se si tratta di un primo episodio, dovrete chiamare immediatamente il veterinario di fiducia, il quale riuscirà ad estrarla e disinfettare il tutto. E’ buona norma, però, che ogni padrone si informi e riesca ad apprendere in modo autonomo la tecnica giusta di rimozione, perchè tale evenienza potrebbe capitare in qualunque momento, magari in un viaggio o condizioni particolari in cui sarà difficile affidarsi al proprio veterinario.

Ricordate di non tirare mai la zecca a secco, perchè essa ha un particolare ancoraggio che dopo una pressione prolungata, potrebbe staccarsi e restare all’interno del nostro Pinscher, di conseguenza la tecnica giusta da seguire sarà quella di bagnare con qualche goccia d’olio la parte interessata, aspettare finche la zecca si aprirà lentamente e solo a quel punto bisognerà tirarla via, procedendo in un secondo momento con una disinfezione dell’intera zona, il nostro Pinscher ringrazierà credetemi!