Guida alla scelta di un cane da appartamento (prima parte)

Sponsored links

cane da appartamento come si sceglie

 Hai deciso di adottare un cane ma non sai quale scegliere. I fattori da considerare sono tantissimi: adozione o allevamento o acquisto, la razza, l’età. Insomma, ti serve una guida alla scelta del tuo pelosetto!

Alzi la mano chi non è mai stato sfiorato dal pensiero di adottare un cane. Chi per voglia di compagnia, chi per affetto, chi per passione, chi ancora per un desiderio dei più piccoli. La scelta di un cane per la propria famiglia è soggettiva e personale, ma noi di Pinscher Toy proveremo darti dei consigli utili per individuare la razza giusta per te, quella che si avvicina maggiormente al tuo cane ideale.

Cani di piccola e piccolissima taglia: che differenza c’è?

Consigliamo di scegliere bene il cane che meglio si adegua alla vostra casa e per questo iniziamo col distinguere tra cani di piccola, media e grande taglia:

Cani di taglia piccola al di sotto degli 8-10 kili con una vita media di 15 anni: affettuosi, intelligenti e vivaci, necessitano di poco spazio in casa. Hanno una grande personalità, e anche se mingherlini sono ottimi cani da guardia.
Il costo del loro mantenimento è inferiore rispetto ai cani di taglia media e grande. Essendo più minuti, risultano però essere più delicati e richiedono per questo maggiori cure. Possedendo un carattere testardo ed irascibile, i cani di piccola taglia non sono adatti alla compagnia di bambini troppo piccoli o troppo vivaci.
Esempi di razze di piccola taglia sono: chihuahua, maltese, pechinese, pincher nano, piccolo levriero italiano, carlino.

Cani di taglia media peso compreso tra gli 11 e i 25 kili con una vita media di 13 anni: sono le razze più amate e risultano essere ottimi cani da compagnia. I cani di taglia media hanno le dimensioni giuste per vivere in appartamento. Hanno un carattere che meglio si adatta a giocare con i bambini poiché meno delicati e meno suscettibili rispetto ai cani di taglia piccola. Consigliamo ugualmente una supervisione nel caso di un bambino troppo piccolo.Esempi di cani di taglia media sono: beagle, cocker, collie, shar pei, golden retriever, buldog inglese, ecc.

Cani di taglia grande peso compreso tra 26 e 44 kili con una vita media tra i 10 e gli 11 anni: sono le razze più impegnative in termini di tempo, spazio e denaro. Date lo loro grosse dimensioni, possono spesso causare danni, sebbene involontari poiché di carattere giocherellone ed energico. Consigliamo per questo di imporre loro un’adeguata educazione e di portarli spesso fuori. Sono le razze che riescono a stabilire con l’uomo un forte rapporto e vengono utilizzati per lo più come cani da salvataggio o da polizia e cani da slitta.

Linee guida per scegliere la razza del cane da appartamento

come scegliere il cane da appartamento

Prendiamo in esame tutti gli elementi da valutare prima di scegliere la razza giusta.

Se hai deciso di prendere un cane in casa, prima di affezionarti, accertati che nel tuo condominio non ci siano regolazioni che vietino il possesso di animali domestici o che limitino la grandezza dei nostri amici. Se invece vivi in un appartamento in affitto, controlla che sul contratto ci sia il permesso di poter tenere il tuo cane, o andrai in contro a multe e sanzioni.

Ricorda che come ogni essere vivente i nostri pelosetti, di qualsiasi razza o taglia siano, hanno bisogno di tempo ed energie da dedicare loro, oltre che tanto affetto, quindi prima di prenderlo con te, ti consigliamo di valutare se tra lavoro, impegni e vita mondana, riesci a non trascurarli. Non vorrai mica che il tuo cane diventi dispettoso e triste?

Infine calcola anche in termine economico le spese necessarie alla razza del tuo cane. Nel primo anno il costo per il mantenimento del cane varia a seconda della taglia (dai 1200€ ai 1700€), ed include mediamente cure inziali, vaccini, ed accessori. Nei successivi anni le spese saranno sicuramente più ridotte, limitate alle sole visite di controllo dal veterinario, cibo e giocattoli. Anche questa cifra varia a seconda della taglia del cane (oscilla tra i 500€ e gli 800€ l’anno).

Spazio a disposizione

Un aspetto fondamentale quando si sceglie il cane da adottare, è sicuramente il fattore spazio. Quanto ne hai a disposizione per le esigenze del tuo cane?
Qualunque sia la taglia e la razza del nostro cane, non farà caso alle dimensioni del nostro appartamento, ma per non farlo soffrire dovremmo riorganizzare i nostri spazi in casa.

cane da appartamento bambini

A meno che tu non viva in un monolocale, consigliamo di posizionare almeno una cuccia nella zona giorno e una nella zona notte in modo da lasciare al cane la totale libertà di riposare e giocare dove e quando vuole. È importante collocare le cucce in zone tranquille, sono assolutamente da evitare i punti di passaggio come i corridoi o di controllo come le porte, altrimenti il nostro cane si sentirà in dovere di farci sorvegliare la cuccia.

Posiziona le cucce lontano anche dalla tv e dallo stereo che col loro volume troppo alto disturbano il riposo dei nostri cagnolini.

Questo non significa limitare la vita del cane a una sola stanza, ma significa insegnargli a condividere gli spazi con noi. Anche in questo caso consigliamo di insegnare al nostro cane quali sono le zone per loro off limits, quando deve stare chiuso in una stanza solo per breve tempo e quando può scodinzolare a destra e sinistra.

Stimiamo con attenzione le dimensioni della nostra abitazione e lo spazio che sarà a disposizione del cane. Non tutti abbiamo a disposizione una mega villa con ettari di giardino dove il nostro amico a 4 zampe possa correre libero e giocare. Spesso si vive in appartamenti, talvolta anche molto piccoli, dove lo spazio è limitato.

Per la salute del cane (e la tua) valuta bene, quindi, lo spazio: quale riserverai alla cuccia, quali a cibo ed acqua, quali al gioco e all’interazione.

Stile di vita e carattere del padrone

Un altro fattore fondamentale per la scelta del cane da adottare o acquistare è sicuramente il tuo stile di vita ed il tuo carattere. Sono da considerare, come fattori di influenza nella scelta, anche le persone che vivono con te o alle quali il cane è destinato (magari è un regalo!).La scelta del cane, infatti, dipende dal nostro carattere e dal nostro stile di vita. 

Perché sosteniamo questo? Semplice: scegliere di abitare con un cane influisce sulla tua vita perché anche il tuo amico a 4 zampe ha un carattere con cui dovrai imparare a convivere. Le caratteristiche comportamentali e le abitudini non solo le sole a fare da guida nella scelta: non dimenticare, infatti, che con il pelosetto condividerai spazi e quotidianità.

Se sei un pantofolaio di professione, avrai bisogno di un cane indipendente. Se, invece, sei un tipo molto attivo, un pelosetto con un carattere tutto pepe è quello che fa per te.
Ovviamente, stiamo riducendo il discorso ai minimi storici ma sicuramente dovrete andare d’accordo!

  • Stile di vita urbano: vivere in città significa mettere a dura prova la forma psicofisica dei nostri amici che andranno incontro a un rapido invecchiamento. Le razze più adatte a questo stile di vita sono: maltese, chihuahua, barboncino.
  • Stile di vita sedentario: i cani abituati a vivere in prevalenza in casa sono sicuramente meno attivi e poco propensi all’attività fisica andando in contro al rischio di sovrappeso e a conseguenti problemi digestivi. Le razze più adatte a questo stile di vita sono: bulldog inglese, carlino, boxer.
  • Stile di vita sportivo: correre, nuotare e giocare sono le loro attività preferite quindi anche noi dovremmo essere persone che amano lo sport per corrergli dietro. Le razze più adatte a questo stile di vita sono: labrador, pastore tedesco, golden retriever.

Bambini e cani di piccola taglia: istruzioni per l’uso

Spesso la richiesta di allargare la famiglia può partire proprio dai bambini. In questo caso, il primo insegnamento da fare loro è: avere un cane richiede impegno e tempo. Non si tratta di un giocattolo, o di una moda del momento. Come noi, è un essere vivente con esigenze quotidiane da soddisfare. È fondamentale insegnare ai nostri bambini le regole per una serena convivenza per evitare episodi spiacevoli. Ti riportiamo 5 tra le più comuni regole oltre alle tradizionali norme di buon senso:

  • Non si fa male al cane: non si tirano orecchie e coda;
  • Il cane va coccolato e non dobbiamo trascurare i suoi bisogni;
  • Rispettare i suoi spazi: non disturbarlo mentre mangia o riposa;
  • Interagire con lui con calma e delicatezza evitando gesti bruschi e urla;
  • Non lasciare mai soli cani e bambini in particolare nei primi periodi di vicinanza.

Sei curioso di sapere come scegliere il cane da adottare in base alle tue esigenze? Tra qualche giorno arriva la seconda parte, tranquillo!