Perché senza vaccino il pinscher non può uscire?

Sponsored links

senza-vaccinazioni-non-esce-cane

Il veterinario ha detto che il tuo pelosetto senza vaccino non può uscire, è vero? Perché un’affermazione del genere? Scopriamo insieme perché senza i primi vaccini il pinscher non può uscire in giro senza fare i vaccini. Qualcosa ci dice che c’entra l’igiene del cane. Scommettiamo?

Quando decidi di prendere un cagnolino devi mettere in conto che ci saranno delle spese da affrontare e delle regole da seguire. Assolutamente lontana da noi l’idea di scoraggiarti dal prendere un pinscher, anzi. Vogliamo fornirti, invece, informazioni complete per gestire al meglio il nuovo membro della famiglia che ti regalerà davvero tantissimo amore. Nemmeno immagini, guarda!

Perché il cucciolo non può uscire senza vaccino?

pinscher-deve-vaccinarsi

Una delle domande che ti farai subito è “perché senza vaccino il cucciolo non può uscire“? Ragioniamo insieme sulle possibili risposte a questa domanda. Ci sono diverse esigenze che un pelosetto – anche se è un cane di piccola taglia – deve espletare:

  • imparare a fare i bisogni senza sporcare in casa;
  • socializzare con altri cani;
  • uscire all’aria aperta per scaricare le energie accumulate durante la giornata.

Quando si tratta di un cucciolo, però, siamo un po’ colti dall’ansia, complice il veterinario che ci appare come un fumetto che ci indica come pessimi padroni se facciamo uscire il cane prima delle vaccinazioni. Perché dobbiamo aspettare a fare uscire il pelosetto di casa?

Il veterinario ti ha detto che il cucciolo senza vaccino non può uscire. Non ha tutti i torti! Un pinscher toy o un qualunque altro cane di piccola taglia non ha le difese immunitarie di un cane di qualche mese, farlo uscire e socializzare con altri pelosetti può essere (molto) pericoloso per la sua salute.

Difese immunitarie basse

cucciolo-senza-vaccinazioni

Nonostante tu possa pensare ad una soluzione “creativa” come tenerlo in braccio mentre sei fuori per una passeggiata o mentre fa i suoi bisogni nella realtà dei fatti lo stai mettendo in pericolo. Nelle prime settimane (ma anche nei primi mesi, se vogliamo dirla tutta) la salute del tuo pelosetto è molto delicata.

Le infezioni fuori casa sono dietro l’angolo per i piccoletti. Contando il fatto che i cani arrivano solitamente in famiglia che hanno appena due o tre mesi, capirai che le loro difese immunitarie non riescono ancora a difenderli dal mondo. Tocca a noi quindi proteggerli!

Le infezioni nei cuccioli sono dovute al fatto che gli agenti esterni (caldo, freddo, altri cani, sporcizia della strada, batteri) sono fonte di stress per il cucciolo. I pelosetti, infatti, cercano di conoscere il mondo che li circonda e quindi ficcano un po’ il naso ovunque! Questa ragione è il motivo per il quale portarli fuori per i bisognini è pericoloso: i cuccioli sono attratti da tutto e senza protezioni potrebbero prendere qualche infezione.

Altra fonte di stress per la salute del cane è quella della socializzazione con altri cani. Sicuramente non è possibile tenerlo in casa fino ai sei mesi perché potrebbe sviluppare disturbi comportamentali nei confronti dei suoi simili. Questo è uno dei motivi per i quali è importante stare nei tempi consigliati dal veterinario per il ciclo di vaccinazioni del tuo gnometto. Per i cuccioli, infatti, la componente del gioco è fondamentale per una corretta crescita ed interagire con altri cani è quello che fa abituare il piccolo a stare in compagnia correttamente.

Come vaccinare correttamente i cuccioli?

vaccino-obbligatorio-cucciolo-cane

Solitamente il ciclo dei vaccini è molto semplice: il primo nei primi due mesi di vita, il richiamo dopo un mese. Poi decide via via con il veterinario come gestire il resto delle cure, nel caso ce ne fosse bisogno.

Le vaccinazioni servono per proteggere i pelosetti per un certo periodo di tempo, durante il quale è meglio non farli uscire.

Le principali vaccinazioni da fare sono quelle contro il cimurro, la leptospirosi, l’epatite, il parvovirus e la tosse da canile. Non dimenticare di proteggerlo contro i parassiti come zecche, pulci, zanzare e pappataci attraverso i giusti antiparassitari.

Se non sai quale antiparassitario scegliere per il tuo cane, puoi consultare il nostro articolo sull’argomento antipulci magari.

Ci sono, però, voci discordanti: secondo alcuni allevatori e veterinari, infatti, i primi mesi di vita – come nei bambini – con i vaccini non svilupperebbero anticorpi naturali che invece avrebbero uscendo di casa. Non ci sono studi acclarati che confermino questa teoria ma, come sempre, ognuno ha la sua opinione.

Tu cosa ne pensi: il cucciolo va portato fuori anche senza vaccinazioni oppure è una regola che va osservata con estremo rigore? Come hai gestito il ciclo di vaccinazioni del tuo pelosetto? Racconta la tua esperienza nei commenti qui sotto!