Allevamento pinscher

allevamento pinscher

Perché rivolgersi ad un allevamento di pinscher piuttosto che ad un privato?

Cerchiamo di rispondere dicendo subito che la qualità ha un prezzo in qualsiasi cosa. Vi invitiamo quindi a scegliere l’allevamento pinscher per una questione di sicurezza e di garanzia, soprattutto se questo gode di buona fama per via dei successi ottenuti in esposizioni canine o in gare di lavoro. E’ vero che il prezzo è più alto, ma ne vale veramente la pena, poiché allevare un pinscher necessaria di dedizione, passione ed esperienza, oltre ad un’approfondita conoscenza della razza, della genetica ed avere le nozioni base di veterinaria.

Cosa deve avere un allevamento pinscher per essere davvero all’altezza?

Nella scelta dell’allevamento di pinscher, assicurati che vi sia il riconoscimento dall’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana). Il complesso deve di conseguenza disporre di strutture idonee che permettano ai cani di vivere in ampi spazi, di correre e di giocare all’aria aperta. Il buon allevatore non separa mai i pinscher dal gruppo, se non per evitare accoppiamenti indesiderati. Pulizia dell’ambiente e focus su una sola razza sono ulteriori elementi per classificare un buon allevamento di pinscher. Quindi meglio sicuramente un allevatore pinscher professionale di un privato.

Per abituare i cuccioli di pinscher, gli allevatori preferiscono iniziare dal ventesimo giorno di vita il percorso di socializzazione con i componenti dell’allevamento, in modo da facilitare il contatto con i bambini e per farli inserire al meglio nel contesto familiare. D’altronde, è noto che i pinscher sono cani adatti a giocare con i bambini e alla vita in famiglia.



Il carattere di un pinscher

Chi avvia un allevamento di pinscher, si focalizza sulla selezione del carattere onde evitare  comportamenti errati in futuro, altrimenti il padrone potrebbe veder capovolte le gerarchie e rischiando di avere in casa un cane viziato. Affinché ciò non si verifichi è necessario allevare ed addestrare il cane insegnandogli subito cosa fare e cosa non fare. Premiandolo con il metodo gentile quando lo merita, ma imponendogli divieti nel caso di violazione delle regole. Aspetti che vengono curati sin da subito in qualsiasi allevamento pinscher, poiché pur essendo un cane docile, vivace e possessivo, ha anche un forte temperamento.

Il cucciolo di pinscher può lasciare l’allevamento solo dopo i tre mesi di vita, previo attestazione delle dovute vaccinazioni. Nell’ allevamento di pinscher, il cane viene abituato ad essere maneggiato, spazzolato, tolettato, tutte operazioni da compiere a casa e durante le esposizioni, permettendovi di avere un cane facile da gestire anche se siete alla prima esperienza.

Se perciò, sei alla ricerca di un allevamento pinscher e desideri sapere quali sono i centri più vicini nei tuoi paraggi, contattaci senza problemi. Compila il form a lato. Ti metteremo in contatto direttamente con gli allevatori, indicandoti l’allevamento più vicino alla tua città.

Top